Fasciatoi: coccole e cura per il tuo bimbo in tutta sicurezza

Fasciatoi: coccole e cura per il tuo bimbo in tutta sicurezza

I fasciatoi sono dedicati al cambio dei bimbi, dalla nascita in poi. Sono quindi elementi che fin dalle prime ore della nascita vanno considerati tra gli acquisti per il nuovo arrivo. Esistono tanti modelli e tante tipologie di fasciatoi e i prezzi sono variabili. In comune hanno tutti un’altezza comoda per la mamma e per il bimbo e un’imbottitura morbida e sicura per i bimbi, che spesso durante i cambi ne approfittano per sgranchire le gambette, per provare a girarsi e per agitarsi.

Come sono fatti i fasciatoi?

I modelli vanno dai fasciatoi classici, che sono dei veri e propri elementi d’arredo con almeno tre cassetti e un ripiano rivestito con l’imbottitura per cambiare il bimbo, fino ai fasciatoi pieghevoli, che sono molto pratici e leggeri, perfetti per chi ha poco spazio oppure da portare in giro in auto e da usare al momento. I fasciatoi con i cassetti sono quelli della fascia più costosa, ma sono ottimi perché, oltre a tenere a portata di mano tutto l’occorrente per i cambio e le cure dei bimbi, possono poi trasformarsi in una vera e propria cassettiera che arrederà la camera dei bimbi quando sono grandicelli. In questi cassetti, molto spaziosi e capienti, troveranno posto pannolini e traversine, prodotti per il cambio e i vestitini.

Come si sceglie il fasciatoio giusto?

Al di là del modello, considera durante l’acquisto la sicurezza e la praticità. L’imbottitura che accoglierà tuo figlio deve essere a prova di acqua e schizzi, resistente e morbida, proteggendo in particolare la testolina. L’altezza deve permetterti di cambiare il bimbo senza piegarti, e i materiali devono essere solidi, atossici, resistenti e facili da pulire. Potrai scegliere tra il pregiato legno, il più pratico MDF, la plastica e molti accessori, come imbottiture e copri fasciatoi e set completi per fare anche il bagnetto.

Scopri la selezione dei migliori fasciatoi sul mercato nell’area dedicata del nostro sito.

Accessori per la cameretta: dai sfogo alla fantasia

Accessori per la cameretta: dai sfogo alla fantasia

Cameretta per bambini: l’arredamento per i piccoli

Allestire la cameretta per i bambini deve essere un progetto studiato bene, la stanzetta che costruirete accompagnerà il vostro bambino nei primi anni della sua crescita. Si tratta di anni importantissimi per formare la personalità del vostro cucciolo e crescere in una cameretta che aiuti a sviluppare creatività e voglia di realizzarsi. Occhio quindi a scegliere gli accessori per la cameretta in maniera fantasiosa e intelligente!

Innanzitutto è importante studiare lo spazio disponibile e la vivibilità dell’ambiente, stanze luminose stimolano la creatività, ed è importante che la stanza sia adeguatamente illuminata anche nelle ore serali: ci sono molti lampadari per la cameretta che hanno un design davvero grazioso!

Il lampadario a mongolfiera di Pasito a Pasito ad esempio è una scelta ideale per la cameretta di un neonato, il delizioso cestino di vimini con il simpatico orsacchiotto tipico dei prodotti Pasito a Pasito è distintivo e stimolerà di certo la curiosità del vostro bimbo.

Accessori per la cameretta indispensabili

Nella cameretta di un neonato inoltre, si consiglia di tenere sempre un cesto (o anche più di uno): vi sorprenderà constatare di quante cose avrete bisogno nella cura del vostro bebè, e un cesto può risolvere situazioni di sovraccarico di tutine e vestitini aggiungendo comunque qualcosa all’arredo della cameretta. Non è detto infatti che debba trattarsi di un cesto essenziale e un po’ triste, moltissimi trasmettono allegria grazie alle componenti decorative (peluches, stoffe colorate e molte altre opzioni) che permettono di personalizzare la stanzetta ancora di più.

Uno dei marchi di puericultura che sta spopolando per quanto riguarda l’arredo delle camerette bambini è l’italianissimo Mendozzi, un atelier che crea artigianalmente i propri prodotti: vere e proprie perle di artigianato artistico come i portafoto in legno con i personaggi di peluche che contraddistinguono le creazioni Mendozzi e come la cornice portafoto in legno ad albero genealogico.

Ci sono moltissimi accessori per la cameretta del vostri bambini tra cui scegliere: c’è solo capire qual è lo stile più adatto a voi per dare libero sfogo alla fantasia!

Visitate la pagina dedicata agli accessori per la cameretta di La Casa Del Bebè: troverete i prodotti dei più interessanti marchi dell’infanzia a prezzi vantaggiosi!

Culla da campeggio e lettino da viaggio: una famiglia che viaggia

Culla da campeggio e lettino da viaggio: una famiglia che viaggia

Viaggiare in famiglia non è sempre semplice: assieme alla voglia di un bel viaggio con i vostri cari, ci sono anche alcune fastidiose incombenze da non sottovalutare. In campeggio, nella casa di vacanza o anche dalla nonna e nei vari spostamenti, una culla da campeggio o un lettino da viaggio possono fare davvero la differenza!

Lettino da viaggio: perché è utile?

La vita in famiglia non è affatto un impedimento al tempo di qualità, e per agevolare la vita quotidiana dei neogenitori, esistono sul mercato numerosi lettini da campeggio da tirare fuori all’occorrenza.

I lettini da viaggio sono spesso pieghevoli e si compattano in pochi secondi: una soluzione perfetta per le vacanze a mare e gli spostamenti in macchina.

Ma come scegliere il lettino da campeggio?

Innanzitutto occhio ai materiali: il lettino o la culla da campeggio devono essere costruiti in materiali resistenti e sicuri.

Prima di procedere all’acquisto, che sia diretto oppure online,  controllate che gli angoli siano smussati e non appuntiti, così il vostro piccino potrà muoversi liberamente e senza preoccupazioni da parte vostra!

Molti dei lettini da viaggio più recenti sono dotati di laterali in rete a maglia, così da garantire un piccolo ambiente perfettamente areato. Una soluzione intelligente che li rende perfetti nei mesi caldi.

Come scegliere un lettino da campeggio

Quali sono le vostre esigenze? Avete bisogno di aprire e chiudere la culletta frequentemente? Se così fosse verificate la semplicità e i tempi di montaggio del lettino o culla da campeggio che state per scegliere.

Un elemento che può sembrare superfluo, ma che credeteci, vi apparirà essenziale una volta che il vostro bimbo sarà un po’ cresciuto, è che il lettino da campeggio disponga di un’apertura su una delle 4 pareti. Spesso nelle culle da viaggio più moderne, almeno una delle pareti è facilmente apribile e chiudibile con una cerniera: così il vostro piccolo, ormai più grande, potrà entrarci anche autonomamente.

Nello shop online de La Casa Del Bebè troverete una selezione di lettini di ottima fattura con cui muovervi in libertà e agevolare i vostri spostamenti. Qualche esempio?

Il Lettino da Campeggio AeroMoov Instant Travel Cot si monta e smonta in pochissimi secondi e una volta compattato, può essere riposto nell’apposita e pratica borsa. Il lettino AeroMoov pesa meno di 5 kg ed è quindi facilissimo trasportarlo ovunque vogliate!

Nella selezione di lettini da viaggio de La Casa Del Bebè troverete proposte interessanti dei migliori marchi del settore infanzia, tra questi la Culla next 2 me Chicco che agganciandosi facilmente ad ogni letto, concilia il sonno di genitori e bambini.

 

Cullette per neonati da affiancare al letto

Cullette per neonati da affiancare al letto

L’Accademia Americana di Pediatria suggerisce di far dormire il neonato nella stessa camera dei genitori, possibilmente accanto al lettone, in modo da rispondere con prontezza ad ogni sua richiesta, favorendo dunque persino il rapido intervento della mamma anche in caso di SIDS, detta comunemente Sindrome della morte in culla. In particolare secondo l’Accademia Americana di Pediatria, il posto più sicuro dove far dormire il neonato è una superficie separata (culla) accanto al letto dei genitori.

Di culle per neonati ce ne sono di tantissimi modelli, alcune più tradizionali e costruite interamente con materiale organico ad esempio in vimini e in legno, altre più di design, ma le più funzionali e utili negli ultimi tempi sono sicuramente le nuove Bedside Cots o Culle Sidecar, in altre parole le culle che possono attaccarsi al lettone matrimoniale.

Quali sono i vantaggi di queste cullette?

Queste culle per bambini, vengono fissate saldamente al letto matrimoniale, hanno il lato aperto verso la mamma che così, quando necessario, può evitare di alzarsi per prendere il neonato e allattarlo al seno in tutta comodità oppure per coccolarlo quando lo sente agitarsi.

Questo particolare tipo di culla si dimostra così molto utile e pratica sia perché consente così al neonato di dormire accanto alla mamma e favorire il co-sleeping, senza il pericolo della condivisione del lettone (sconsigliato sia dall’Accademia Americana di Pediatria che dagli specialisti italiani a causa del rischio di SIDS), sia perché sembra facilitare l’instaurarsi di quel rapporto speciale con la mamma (Bonding) che diviene poi la base del suo sviluppo emotivo, psichico e relazionale.

Ecco alcuni modelli di cullette che si affiancano al letto:

La culla Look at Me – CotInfantLook at me cotinfant

La culla Look at Me della Cot-Infan ha un design molto grazioso.

Culletta viciono al letto matrimoniale con mamma e neonatoInoltre:

  •  è un prodotto 3 in 1
  •  è una culla/lettino di giorno
  •  è un lettino/culla affiancato al letto durante la notte. Permette alla madre di  vigilare sul bebè, senza ostacoli, alla giusta altezza.
  •  successivamente si può convertire in un sofà nella cameretta del bimbo.
  •  la sua struttura aperta permette di osservare il bambino in ogni circostanza
  •  dimensioni: 54x86x70

 

La culla next2me – Chicco

La culla next2me della Chicco è leggera e compatta, ideale da affiancare al letto di mamma e papà sia a casa che in viaggio.

Culla adiacente al letto con mamma e neonatoInoltre:

  • è costituita da un tessuto (lavabile) e può essere facilmente ripiegata e portata in viaggio
  • ha cinghie per il fissaggio
  • i piedini del letto sono regolabili in altezza
  • può essere anche utilizzata come una culla classica, staccata dal letto, semplicemente fissando il lato removibile, dotato di una finestra a maglie.
  • peso 8 Kg
  • dimensioni 93 x 69 x 81 cm

 

Fiocchi nascita: annunciare l’arrivo di un bambino

Fiocchi nascita: annunciare l’arrivo di un bambino

La nascita di un figlio è un avvenimento importantissimo per ogni coppia e ogni neogenitore vuole condividere con le persone della propria vita la felicità di questo evento. Proprio per questo è usanza appendere un fiocco nascita che testimonia l’arrivo del bebè. Un simbolo che annuncia una nuova vita.
Si tratta di una tradizione non solo italiana ma soprattutto di antica origine e di cui si può trovare traccia già tantissimi anni fa.

Storia dei Fiocchi Nascita

A quanto pare la tradizione dei fiocchi nascita è abbastanza antica e la si fa risalire alla cultura orientale. L’intreccio del fiocco indica due parti distinte che si uniscono: il significato viene accostato all’atto primordiale dell’unione tra due persone che così facendo danno vita a qualcosa di nuovo e di meraviglioso, ovvero un bambino.
Nell’antico Egitto il nodo del fiocco era molto usato come elemento simbolico. Un nodo particolare simboleggiava la Dea Iside ed era emblema dell’eternità e dell’amore divino, così come il nodo di Salomone, che originariamente rappresentava il nesso tra l’umanità e la sacralità.
Stiamo parlando di epoche lontane e a quanto pare “il fiocco” è un simbolo che da sempre l’uomo ha accostato ad un nascita e a qualcosa che avesse origine dall’unione di due elementi.

Fiocco nascita: l’usanza oggi

Il significato simbolico del fiocco è rimasto negli anni e ancora oggi si utilizza il fiocco nascita per comunicare l’arrivo di un bambino come frutto dell’unione di due persone.
Si è soliti metterlo sia fuori la stanza in ospedale che fuori la porta di casa o il portone del palazzo. Il messaggio che si vuole dare al mondo è che è nata una nuova creatura, e che si è felici di festeggiare l’evento.
Solitamente in passato il fiocco nascita non aveva forme diverse ed era predominante il colore blu. Si credeva che fosse necessario utilizzare il colore blu in virtù del fatto che dovesse simboleggiare la protezione del piccolo dal male, questo perché il blu ricorda il colore del cielo dove, risiede il bene. L’antica superstizione imponeva che ad essere protagonisti di questo “rito di protezione” dovessero essere principalmente i maschi: avevano un ruolo privilegiato per via della credenze popolari. Oggi ovviamente questa regola è stata superata e non si dà più importanza al sesso del nascituro. Che sia un maschietto o una femminuccia non cambia, è comunque un evento da accogliere nello stesso modo e con la stessa identica gioia.

Fiocchi Nascita originali e moderni

L’usanza del fiocco nascita però si è evoluta seguendo anche quelle che sono le mode e l’offerta del mercato.
Nuove forme e diversi colori danno la possibilità di scegliere prodotti che si differenziano dal tradizionale fiocco nascita per un avere un simbolo più particolare e personalizzato.
Il fiocco oggi può essere: a stella, a cicogna, a forma di carrozzina, a forma di arcobaleno e può avere anche differenti colori.
In questo modo ogni coppia di genitori può esprimere la felicità del lieto evento a modo suo e secondo il proprio gusto.

 

Se siete arrivati a leggere questo articolo vuol dire che sta crescendo una nuova vita dentro di voi, e non possiamo che farvi tanti auguri e consigliarvi di annunciarlo con un fiocco della nostra linea.

Quale colore scegliere per la cameretta del bambino in arrivo

Quale colore scegliere per la cameretta del bambino in arrivo

Nei primi nove mesi di gravidanza le preoccupazioni sono tante: ci si domanda se si sarà in grado di essere delle brave mamme, se si saprà garantire tutto ciò che serve al proprio bambino, ma soprattutto se si avrà la forza fisica per stare dietro a tutte le esigenze del proprio piccolo.

La lista di attività da portare a termine prima della nascita del proprio bambino è interminabile, una delle prime riguarda l’arredamento della cameretta. L’importante è non stancarsi troppo dietro ai dettagli poiché nei primi 4 mesi di vita i neonati non riescono a distinguere i colori, e solo una volta cresciuti e superati i primi 3 anni di vita essi avranno sviluppato gusti e preferenze.

Di che colore scegliete la cameretta del vostro bambino

Tenendo presente che l’arredamento della cameretta cambierà negli anni, potete optare o per la classica scelta rosa o azzurro in relazione al sesso del vostro bambino oppure potete scegliere il colore verde, che generalmente è considerato neutro ed adatto per coloro che voglio mantenere l’effetto sorpresa rispetto al loro bimbo.

In generale colori come rosa ed azzurro vengono scelti perché richiamano molto sensazioni di tranquillità e serenità; diversamente tinte come arancione, giallo o rosso danno l’idea di un ambiente gioioso ma allo stesso tempo per niente riposante se pensato nel lungo periodo.

Potreste decidere anche di arredare la camera del vostro bambino con un mix di colori, e fargli scegliere la tinta che preferisce solo quando sarà più grande. Lasciare che il vostro bambino scelga le caratteristiche della sua camera è importante, cercate di non condizionarlo con i vostri gusti e fate in modo che il suo angolo sia sempre allegro e solare, magari riempendolo di dettagli personalizzati come disegni e oggetti divertenti.

Come arredare la stanza di vostro figlio

Nei primi 4 mesi di vita si consiglia di far dormire il bambino direttamente nel carrozzino poiché lo spazio ristretto gli ricorderà l’utero materno dove è stato per 9 mesi; molte mamme però tengono all’arredamento della camera del bambino per cui passano molto tempo a scegliere tra le cullette quella che preferiscono. Fa sempre effetto entrare in una stanza decorata appositamente per i primi mesi di vita del piccolo.
Superati i primi 4 mesi, si potrà passare al lettino ma anche questa è una fase alla quale dovete fare attenzione. Dovete abituare gradualmente il vostro bimbo al lettino ed assicurarvi che le sue caratteristiche siano sempre conformi alle norme di sicurezza.
Il tempo che trascorrerete nella cameretta del vostro bimbo sarà molto, quindi pensate anche a voi; una comoda poltrona potrebbe essere una soluzione ottima per le lunghe nottate o per i lunghi pomeriggi di coccole.

Ad ogni modo mamme rilassatevi, non esiste una scuola per genitori ma voi sarete bravissime lo stesso poiché ogni decisione che prenderete sarà fatta con amore.

Pin It on Pinterest